Distretto del Commercio di Teolo e Torreglia: il progetto presentato alla Regione del Veneto

Si è tenuto venerdì 19 aprile presso Villa dei Vescovi (Torreglia) l’incontro di presentazione del progetto per il nuovo Distretto del Commercio di Teolo e Torreglia. Il progetto, curato da Confesercenti del Veneto Centrale, ha coinvolto in sala i partner provenienti dalla Camera di Commercio di Padova, dalle associazioni di categoria, dagli organismi locali, nonché molte imprese dei due territori. Sono state messe le basi operative per la buona riuscita della collaborazione, si sono identificati gli obiettivi e gli impegni condivisi da tutti gli enti coinvolti. Un traguardo che, dopo mesi di lavoro, ora attende il responso della Regione del Veneto.

 Il distretto del commercio è un’area all’interno di una città o un centro urbano caratterizzata dalla concentrazione di attività commerciali, negozi, ristorazione, botteghe artiginae e attività correlate. Queste zone sono spesso organizzate in modo da offrire una varietà di servizi e prodotti, creando un ambiente dinamico e vivace per il’economia del luogo. L’attivazione di un nuovo distretto è fondamentale per incentivare lo sviluppo economico e sociale del territorio, coinvolgendo comuni, enti, associazioni e imprese.

 In Veneto, sono riconosciuti 139 distretti, di cui 95 urbani e 44 territoriali, con la partecipazione di 248 comuni. I progetti pilota sono stati avviati nel 2014, con ulteriori riconoscimenti nel 2018, 2021, 2022 e 2023. Le caratteristiche principali includono la forte partnership tra i soggetti locali, la definizione del perimetro e del nome del distretto, l’elaborazione di un’immagine e di una strategia di marketing territoriale, nonché l’accesso a risorse economiche attraverso bandi regionali. L’importanza delle imprese e dei partner territoriali è cruciale per il successo e il miglioramento delle attività nell’ambito del distretto.

 Il commento di Nicola Rossi, Presidente di Confesercenti del Veneto Centrale: “E’ importante continuare a sviluppare progetti territoriali nei Distretti del Commercio con azioni di riqualificazione urbana, azioni di attrazione nei centri cittadini,  formazione per le imprese, promo-commercializzazione attraverso strumenti innovativi e piattaforme. Si tratta di potenziare le campagne di marketing dedicate ai negozi ed alle attività dei Distretti del Commercio volte a stimolare i consumatori  ad acquistare nei negozi di vicinato. Sempre a livello comunale, è necessario attivare iniziative dedicate ai negozi sfitti andando a mappare e successivamente riattivare alcuni locali tramite incentivi concordati con i proprietari degli immobili. Segnaliamo inoltre il crescente interesse da parte delle imprese e dei cittadini anche nel riconoscimento del valore storico dei negozi di vicinato”.

 Alessandra Trivellato, vicedirettore di Confesercenti del Veneto Centrale: “L’esperienza di aggregazione dei distretti del commercio, che stiamo portando avanti in molti comuni del Veneto, deve continuare seppur con formule differenti. Il ruolo che i Comuni hanno è di fondamentale importanza soprattutto nella programmazione delle attività di marketing, iniziative e promozionali del Distretto in grado di valorizzare le specificità e le eccellenze del commercio. Per quanto riguarda le imprese, sono da sempre un punto focale nel territorio, un riferimento per la comunità e rappresentano un collante importante, negozi aperti, curati, disponibili e collaborativi danno un valore aggiunto ai centri storici, portano maggiore sicurezza, danno un servizio importante ai residenti, ai turisti, ai lavoratori. Per questo Confesercenti del Veneto Centrale lavora in sinergia con le Amministrazioni locali affinché le attività commerciali della città sappiano riconoscere i cambiamenti e adeguarsi alle future trasformazioni”.

 Sindaco di Teolo, Valentino Turetta: “Il Distretto del Commercio di Teolo e Torreglia è un’opportunità per chi fa il commerciante. Non possiamo negare che le imprese non siano, al giorno d’oggi, non si trovino sommerse dalla burocrazia. Chi sceglie di fare l’imprenditore in Italia deve essere determinato, ma anche avere intorno associazioni e amministrazioni che ne favoriscano la crescita. La creazione di questa dimensione commerciale per Teolo e Torreglia ha questa utilità, vuole essere il vento in poppa per tutte le imprese del territorio”.

 Sindaco di Torreglia, Marco Rigato: “Noi operiamo per un “futuro sostenibile”: questa è la linea di mandato che accompagna la nostra amministrazione del 2022. Le nostre iniziative sono dunque sempre indirizzate al sostegno delle attività commerciali del paese, in primis mediante eventi e poi con la creazione di un funzionale Distretto del Commercio. La decisione di siglare il nostro impegno con il Comune di Teolo è dovuta alla nostra volontà di sostenere le imprese del territorio, nonché di favorire la nascita di una rete composta dai partner delle associazioni di categoria con le imprese del territorio. La dinamica sociale ed economica che stiamo attraversando richiede che ci sia cooperazione tra i diversi individui. Da soli non si fa niente e la parola chiave è “fare rete”. Il Distretto del Commercio favorisce la rigenerazione del tessuto urbano e del tessuto sociale della città. Le piccole imprese che vivono a Teolo e Torreglia hanno bisogno di essere sostenute e di avere all’orizzonte sempre nuove opportunità di crescita. A godere di questa iniziativa non saranno solo le attività e i commercianti, ma anche coloro che desiderano trovare in città tutto ciò di cui hanno bisogno – e qui sto pensando alle persone anziane che magari non hanno la possibilità di muoversi autonomamente. La città deve tornare ad essere il luogo del commercio, il luogo della spesa, il luogo dell’incontro e del rapporto diretto con il commerciante”.

 Assessore del Comune di Teolo, Alessandro Frizzarin e Assessore del Comune di Torreglia Alberto Bettin : “Creare il Distretto del Commercio è da sempre una progettualità delle amministrazioni comunali di Teolo e Torreglia. Siamo ancora in ripresa dal duro periodo che è stato quello della pandemia e questa iniziativa nasce non solo come ulteriore risposta in favore della piena ripresa del tessuto commerciale, ma anche come stimolo alla crescita. Si tratta di un progetto ambizioso che condivideremo con la Regione del Veneto e con la Provincia di Padova, che sarà al fianco delle imprese”.

 Walter Poli, delgato della Camera di Commercio di Padova: “Porto i saluti di Antonio Santocono, presidente della Camera di Commercio di Padova. La Camera di Commercio – la casa degli imprenditori di Padova e provincia – è a completa disposizione per sostenere questa tipologia di iniziative. Il nostro obiettivo è di unire le forze per favorire la crescita delle imprese che fanno bene al nostro territorio. La comunicazione e la relazione tra chi opera nel commercio e chi può garantire tutele e migliorie è la strategia d’azione migliore per favorire vita lunga e felice alla città e alle imprese”.

 

Fino a € 3.000 per le microimprese di Galliera Veneta – aperto il bando

Nell’ambito del Distretto del Commercio “Villa Imperiale”, il comune di Galliera Veneta ha aperto un bando a fondo perduto per le imprese del commercio e dei servizi.

I soggetti beneficiari sono le microimprese con almeno una sede operativa nel territorio del comune di Galliera Veneta, nello specifico quelle che svolgono attività di vendita diretta al dettaglio di beni, servizi o dedicati alla somministrazione al pubblico di alimenti e bevande. Il sostegno erogato è riconosciuto in forma di contributo in conto capitale pari al 50% delle spese sostenute e rendicontate dall’attività, fino ad un massimo di € 3.000,00. Le spese dovranno essere sostenute, ossia fatturate e pagate interamente nel periodo compreso tra il 1 ottobre 2022 ed entro il termine massimo del 21 luglio 2024. Continua a leggere

Bando per contributi alle imprese di commercio di Montecchio Maggiore – SECONDO SPORTELLO

La Giunta del Comune di Montecchio Maggiore ha aperto un secondo sportello del bando che mette a disposizione delle imprese del Distretto del commercio di Montecchio Maggiore contributi per 60.024 euro che potranno essere integrati con eventuali risorse aggiuntive.

Il termine entro il quale è possibile presentare la domanda di partecipazione al bando è stato spostato al 26 febbraio 2024 alle ore 20:00.

Possono partecipare tutte le imprese che sul territorio di Montecchio Maggiore hanno un’unità locale di commercio al dettaglio, della somministrazione di alimenti e bevande (bar, ristoranti…), dell’artigianato di servizio (parrucchiere, estetiste…). Continua a leggere

Contributi a fondo perduto del 50% con un investimento minimo di 15.000€ – Distretti del Commercio

La Regione Veneto ha pubblicato un bando di contributi a fondo perduto dedicato alle imprese inserite nei Distretti del Commercio. Tale bando eroga contributi a fondo perduto nella misura del 50% per rafforzare la crescita sostenibile e la competitività delle PMI .

Investimento minimo pari a 15.000 euro • Contributo massimo concedibile 150.000 euro.

Le imprese ammesse devono avere unità operativa all’interno di uno dei seguenti distretti:
Prov. Padova: Abano, Montegrotto, Battaglia Terme – Albignasego – Cadoneghe – Campodarsego – Camposampiero – Carmignano di Brenta – Cittadella – Conselve – Este – Galzignano Terme , Arquà Petrarca – Mestrino, Rubano, Veggiano, Grisignano de Zocco – Monselice – Montagnana – Noventa Padovana – Padova – Piazzola sul Brenta, Campodoro, Campo San Martino  – Piove di Sacco – San Pietro in Gu – Urbana (e unione comuni) – Vigodarzere, Curtarolo – Vigonza
Prov. Vicenza: Altavilla Vicentina – Asiago – Bassano del Grappa – Bolzano Vicentino, Bressanvido – Isola Vicentina – Lonigo – Sarego, Alonte – Marano Vicentino – Marostica – Thiene – Trissino – Valdagno – Vicenza
Inoltre devono far parte di queste categorie di attività:
  • Sezione G “Commercio all’ingrosso e al dettaglio”;
    con  esclusione dei seguenti gruppi di codice ateco:
    –  45.11.02 (Intermediari del commercio di autovetture e di autoveicoli leggeri);
    –  45.19.02 (Intermediari del commercio di altri autoveicoli);
    –  45.2 (Manutenzione e riparazione di autoveicoli);
    –  45.31.02 (Intermediari del commercio di parti ed accessori di autoveicoli);
    –  45.40.12 (Intermediari del commercio di motocicli e ciclomotori);
    –  45.40.22 (Intermediari del commercio di parti ed accessori di motocicli e ciclomotori);
    –  45.40.30 (Manutenzione e riparazione di motocicli e ciclomotori);
    –  46.1 (Intermediari del commercio);
    –  47.9 (Commercio al dettaglio al di fuori di negozi, banchi e mercati)
  • Sezione I 56 “Attività dei servizi di ristorazione”.
  • Sezione N.77.1 “Noleggio di autoveicoli”; 77.2 “Noleggio di beni per uso personale e per la casa” e 79.1 “Attività delle agenzie di viaggio e dei tour operator”.
  • Sezione R. 93.13.00 “Gestione di palestre”.
  • Sezione S. 96.02.01 “Servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere”; 96.02.02 “Servizi degli istituti di bellezza”; 96.09.02 “Attività di tatuaggio e piercing” e 96.09.04 “Servizi di cura degli animali da compagnia (esclusi i servizi veterinari)”.

Continua a leggere

Bando Distretti del Commercio: contributi a fondo perduto del 50%

Possiedi un’attività a Padova e stai pensando a nuovi investimenti minimo di 15.000€? La Regione Veneto ha pubblicato un bando che fa al caso tuo: si tratta di contributi a fondo perduto dedicati alle imprese inserite nei Distretti del Commercio. Tale bando eroga contributi a fondo perduto nella misura del 50% per rafforzare la crescita sostenibile e la competitività delle PMI.

Le spese ammissibili riguardano: l’acquisto di macchinari, beni strumentali, hardware e attrezzature; l’acquisto di mobile arredo; l’acquisto e installazione di sistemi e apparati per sicurezza e videosorveglianza; l’acquisto di programmi informatici e per la realizzazione di sistemi di e-commerce; interventi edilizi e di impiantistica; realizzazione di impianti a fonti rinnovabili.
Tempistiche:
Realizzazione degli interventi: tra la data di presentazione della domanda (max 13 dicembre 2023)  e il 17 settembre 2025
PRESENTAZIONE DOMANDE: fino alle ore 17.00 del 13 dicembre 2023
Per info contattare: segreteria@cdvc.it
Tel: 0498698613

Bando per il finanziamento alle imprese – Distretto Terre del Bacchiglione

È stato approvato e pubblicato il “Bando per il Finanziamento di Progetti Finalizzati al Rilancio dell’economia Urbana nell’ambito dei Distretti del Commercio” con il Comune di Montegalda in qualità di Comune capofila del Distretto Territoriale del Commercio denominato Terre del Bacchiglione a cui appartengono anche il Comune di Montegaldella e il Comune di Longare. Il bando sarà volto a favorire la riqualificazione dei luoghi di esercizio delle attività commerciali, anche ai fini di migliorare il decoro urbano, e stimolare l’introduzione di tecnologie innovative e l’attuazione di processi innovativi.

Continua a leggere

Contributi a fondo perduto del 50% con un investimento minimo di 15.000€ – Distretti del Commercio

La Regione Veneto ha pubblicato un bando di contributi a fondo perduto dedicato alle imprese inserite nei Distretti del Commercio. Tale bando eroga contributi a fondo perduto nella misura del 50% per rafforzare la crescita sostenibile e la competitività delle PMI .

Investimento minimo pari a 15.000 euro • Contributo massimo concedibile 150.000 euro.

Le imprese ammesse devono avere unità operativa all’interno di uno dei seguenti distretti:
Prov. Padova: Abano, Montegrotto, Battaglia Terme – Albignasego – Cadoneghe – Campodarsego – Camposampiero – Carmignano di Brenta – Cittadella – Conselve – Este – Galzignano Terme , Arquà Petrarca – Mestrino, Rubano, Veggiano, Grisignano de Zocco – Monselice – Montagnana – Noventa Padovana – Padova – Piazzola sul Brenta, Campodoro, Campo San Martino  – Piove di Sacco – San Pietro in Gu – Urbana (e unione comuni) – Vigodarzere, Curtarolo – Vigonza
Prov. Vicenza: Altavilla Vicentina – Asiago – Bassano del Grappa – Bolzano Vicentino, Bressanvido – Isola Vicentina – Lonigo – Sarego, Alonte – Marano Vicentino – Marostica – Thiene – Trissino – Valdagno – Vicenza
Inoltre devono far parte di queste categorie di attività:
  • Sezione G “Commercio all’ingrosso e al dettaglio”;
    con  esclusione dei seguenti gruppi di codice ateco:
    –  45.11.02 (Intermediari del commercio di autovetture e di autoveicoli leggeri);
    –  45.19.02 (Intermediari del commercio di altri autoveicoli);
    –  45.2 (Manutenzione e riparazione di autoveicoli);
    –  45.31.02 (Intermediari del commercio di parti ed accessori di autoveicoli);
    –  45.40.12 (Intermediari del commercio di motocicli e ciclomotori);
    –  45.40.22 (Intermediari del commercio di parti ed accessori di motocicli e ciclomotori);
    –  45.40.30 (Manutenzione e riparazione di motocicli e ciclomotori);
    –  46.1 (Intermediari del commercio);
    –  47.9 (Commercio al dettaglio al di fuori di negozi, banchi e mercati)
  • Sezione I 56 “Attività dei servizi di ristorazione”.
  • Sezione N.77.1 “Noleggio di autoveicoli”; 77.2 “Noleggio di beni per uso personale e per la casa” e 79.1 “Attività delle agenzie di viaggio e dei tour operator”.
  • Sezione R. 93.13.00 “Gestione di palestre”.
  • Sezione S. 96.02.01 “Servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere”; 96.02.02 “Servizi degli istituti di bellezza”; 96.09.02 “Attività di tatuaggio e piercing” e 96.09.04 “Servizi di cura degli animali da compagnia (esclusi i servizi veterinari)”.

Continua a leggere

Presentazione bando Distretti del Commercio a Villa Contarini – La dichiarazione del direttore Confesercenti Veneto

A margine dell’incontro convocato dall’assessore Roberto Marcato, in Villa Contarini, per illustrare i nuovi bandi nell’ambito dei distretti del commercio, il direttore di Confesercenti Veneto, Maurizio Franceschi, ha dichiarato: “Con questo bando destinato alle imprese, la Regione Veneto, seppur in una modalità differente, dà continuità al lavoro iniziato anni fa tra pubblico e privato con il riconoscimento dei distretti del commercio, di cui siamo stati i primi promotori. Il nuovo bando dà alle imprese del commercio e dei servizi l’opportunità di riqualificare la propria attività nei centri storici, riconoscendo il valore delle piccole imprese per lo sviluppo economico, commerciale e culturale del sistema -città.
Per questo, i bandi regionali in arrivo sono un’ulteriore conferma dell’efficacia dei distretti del commercio, come strumento da potenziare per far fronte alle sfide economiche e ai cambiamenti in essere del nostro territorio

Aperitivi Digitali – Appuntamento a Vigonza ore 20:30

Con l’avvio della stagione 2023/2024, Confesercenti del Veneto Centrale parte con una serie di iniziative rivolte allo sviluppo del sistema commerciale nella Regione del Veneto.  Per assicurare a tutte le attività le stesse possibilità di valorizzazione delle risorse di cui dispone il territorio, integrazione e innovazione sono stati attivati degli incontri mirati ad illustrare un quadro più completo possibile di ciò che offre il Bando dei Distretti del Commercio.

Continua a leggere

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO – DISTRETTO DEL COMMERCIO VIAVAI – Scadenza

Saranno i Comuni di Saonara e Legnaro i protagonisti del progetto di Distretto Territoriale del Commercio VIAVAI, primo classificato nel bando della Regione Veneto (D.G.R. N. N. 866 DEL 19 luglio 2022). Nato con l’obiettivo di sostenere la ripresa dell’economia locale e accrescere l’attrattività e la competitività delle polarità commerciali insediate al suo interno, il progetto è stato redatto da Cescot Veneto insieme a Confesercenti del Veneto Centrale in partnership con CCIAA e altre associazioni.

Continua a leggere