Prevenzione e Sicurezza nei luoghi di lavoro: procedure aziendali “emergenza Covid19”

In relazione al Covid 19 a livello ministeriale viene richiesto alle aziende con “lavoratori” di seguire una serie di indicazioni e la stesura di alcuni documenti (di seguito descritti) atti a garantire la sicurezza e la prevenzione nei luoghi di lavoro.

​Chiariamo che NON E’ NECESSARIO redigere un nuovo DVR (documento di valutazione dei rischi); è sufficiente redarre una “procedura aziendale” interna contenente le norme comportamentale dei lavoratori. Continua a leggere

LIQUIDITÀ: CHIEDI INFORMAZIONI ALLO SPORTELLO CREDITO

Gli istituti di credito, grazie alla garanzia resa dello Stato varata con il decreto Liquidità, potranno finanziare prestiti alle piccole e medie imprese fino a 25 mila euro garantiti al 100% dallo Stato senza effettuare l’istruttoria bancaria (senza verifica di solvibilità e merito creditizio). Si attendono le linee guida

L’ulteriore scaglione di accesso al credito per soggetti che richiedono oltre 25 mila euro e fino a 800 mila euro la garanzia pubblica prevista è del 90%. Per questo è necessario attendere la valutazione del merito del credito; con la possibilità di avere una garanzia aggiuntiva da parte del confidi (Italia Confidi) per la rimanente parte pari al 10%. Continua a leggere

COMUNICAZIONI DELLA PREFETTURA DI PADOVA – D.P.C.M. 22 marzo 2020 – ulteriori misure di contenimento del contagio da COVID-19

(Comunicato stampa della Prefettura di Padova)

Dalla data odierna sono in vigore su tutto il territorio nazionale le ulteriori misure di contenimento del contagio da COVID-19 introdotte dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020.
Il Decreto prevede la sospensione delle attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’elenco allegato al decreto stesso, che sono pertanto autorizzate a proseguire l’attività. Per tali ultime attività non è necessario, quindi, inviare alla Prefettura alcuna comunicazione. Continua a leggere

MODALITA’ PER IL VERSAMENTO DELLE QUOTE ASSOCIATIVE 2020

Puoi scegliere tra queste modalità per versare i contributi associativi 2020.
Ricordiamo che l’importo annuale è di 260€  (258€ più 2 € di marca da bollo):

Bonifico bancario alle seguenti coordinate: IBAN  IT87S0538712153000035002723  specificando come causale “QUOTA ASSOCIATIVA CONFESERCENTI 2020″ ed indicando i dati aziendali

Direttamente presso le sedi Confesercenti:
in contanti
con bancomat
con carta di credito
Satispay (attivo nelle sedi di Padova e Vicenza)

Chi invece ha scelto di versare i contributi associativi attraverso gli istituti Convenzionati (INPS, INAIL) non dovrà effettuare alcuna modifica o scelta.

 

Ricorda di inviarci il modulo di ADESIONE E PRIVACY e copia del documento di identità per attivare il tuo Piano Sanitario.

 

***Nel caso in cui avessi già provveduto ad effettuare il rinnovo del tesseramento non tenere in considerazione questa comunicazione.***

Grazie