Sciopero dei gestori: la Conferenza Stampa di FAIB

Oggi 25 gennaio 2023 è giornata di sciopero per i gestori di tutta Italia. Continua a leggere

Faib: oggi il tavolo ministeriale per rivedere il Decreto Trasparenza

“Speculatori e trafficanti lasciati in pace. Senza novità categoria verso lo sciopero”

Continua a leggere

Caro carburanti: sciopero congelato

CARO CARBURANTI: DOPO L’INCONTRO CON IL GOVERNO, PER ORA CONGELATO LO SCIOPERO DEL 25 E 26 GENNAIO

Continua a leggere

FAIB CONFESERCENTI RISPONDE ALLE ACCUSE DI POSSIBILE SPECULAZIONE

Il Presidente Regionale FAIB Confesercenti Flavio Convento dichiara: “Prendiamo le distanze dalle dichiarazioni di alcuni Ministri che richiedono maggiori controlli anti-speculazione da parte degli organi di vigilanza, perché per la maggior parte dei casi ricadono sulle singole gestioni che non hanno potere decisionale sul prezzo: ricordiamo infatti che il margine di guadagno del gestore è sempre di 3,5 centesimi al litro, indipendentemente dal prezzo della materia prima, sapendo che il prezzo finale viene definito dalle singole compagnie. Continua a leggere

FAIB Confesercenti sul ripristino delle accise: “Senza sgravi fiscali possibili rialzi”

Nessuna proroga degli sgravi fiscali previsti dal Decreto Legge n. 179 del 23 novembre 2022 contenente “Misure urgenti in materia di accise sui carburanti”, che già prevedeva una riduzione delle agevolazioni fiscali di circa 10 centesimi al litro rispetto alle misure contenute nel Decreto Legge n. 38 del 2 maggio 2022. Continua a leggere

Assolavaggisti sulla proroga dei termini di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri derivanti dall’utilizzo di distributori automatici

In data 2 dicembre 2022, l’Agenzia delle Entrate ha emanato il Provvedimento n. 446073/2022 con il quale, al fine di non gravare i gestori di distributori automatici di ulteriori oneri necessari all’adeguamento delle vending machine per la corretta memorizzare e trasmissione telematica delle informazioni sui corrispettivi giornalieri, cancella il termine di adeguamento del 31 dicembre 2022, fissato con il provvedimento del 30 giugno 2016. Continua a leggere

GESTORI SANZIONATI: ATTENZIONE ALL’ESPOSIZIONE DEL PREZZO

FAIB Confesercenti ha appreso la notizia dei sette impianti di carburanti sanzionati per non aver rispettato la norma sull’esposizione dei prezzi. L’attenzione alla normativa è uno degli elementi fondamentali che cerchiamo di trasmettere i nostri associati, proprio perché il rapporto di fiducia con il consumatore è alla base del nostro servizio.

Continua a leggere

Riduzione costo del carburante: prorogati al 21 agosto i termini

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale di ieri, lunedì 25 luglio, il provvedimento del MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE, DECRETO 19 luglio 2022 – Riduzione delle imposte su taluni prodotti energetici usati come carburanti.
Il decreto, firmato lo scorso 19 luglio dal Ministro Franco di concerto con il Ministro Cingolani, proroga fino al 21 agosto le misure attualmente in vigore per ridurre il prezzo finale dei carburanti.

Continua a leggere

Carburanti, prorogato il taglio delle accise al 2 agosto

È stato prorogato il taglio delle accise sui costi dei carburanti al 2 agosto 2022.

Ricordiamo ai gestori degli impianti che è necessario effettuare la rilevazione (steccata) il 2 agosto.

 

La rilevazione sarà poi da comunicare con le stesse modalità di marzo, entro il 9 agosto, all’Ufficio competente per territorio dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli.

Adesione CIPREG Centro italiano per la previdenza dei gestori distributori carburanti

Come noto il CIPREG ha stipulato nel corso degli anni con primarie compagnie assicurative, più polizze che garantiscono ai gestori il capitale corrispondente al bonus di fine gestione, così come previsto e quantificato negli accordi collettivi nazionali sottoscritti ai sensi della normativa del settore.
La scelta del CIPREG nella selezione delle compagnie è ricaduta sulle più solide società assicurative italiane UnipolSai e Generali.
I rendimenti ottenuti dal CIPREG, sono molto competitivi rispetto ai rendimenti garantiti dai titoli di Stato ed altre forme di accantonamento con elevato livello di garanzia di intangibilità del capitale assicurato. Le stesse compagnie petrolifere al momento della cessazione del rapporto riconoscono al gestore un bonus di fine gestione aumentato di un rendimento pari a quello dei BOT ad un anno. Tuttavia, come sempre avvenuto in passato, anche quest’anno la gestione del CIPREG assicura ai gestori aderenti un rendimento di gran lunga superiore a quello garantito dai BOT a 12 mesi.
L’invito a tutti i gestori e dunque quello di aderire spostando le somme accantonate dalla compagnia/retista al CIPREG per garantire al meglio la rivalutazione degli interessi sulle cifre accantonate.