Obbligo di comunicazione lavoratori autonomi occasionali

Prima di avvalersi dell’attività fornita da lavoratori autonomi occasionali, è necessario procedere a una comunicazione (tramite SMS o email) all’Ispettorato Nazionale del Lavoro, così come già accade per i lavoratori intermittenti.

👉🏻 Modalità

Invio di una e-mail ordinaria (non PEC) a ITL.Vicenza.occasionali@ispettorato.gov.it

 

👉🏻 Contenuto

Nel corpo della mail andranno indicati:

  • dati del committente e del prestatore;
  • luogo della prestazione;
  • sintetica descrizione dell’attività;
  • data inizio prestazione e presumibile durata (ad es. 1 giorno, una settimana, un mese);
  • ammontare del compenso.

In assenza di uno di questi elementi la comunicazione sarà considerata omessa.

 

👉🏻 Sanzioni

Sanzione amministrativa da euro 500 a euro 2.500 per ciascun lavoratore autonomo occasionale che omette o ritarda la comunicazione.

 

I nostri uffici sono a disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti

+39 0444 569933

vicenza@cdvc.it