ACCORDO TRA CONFESERCENTI E CONFARTIGIANATO PER LE MENSE AZIENDALI

In questo momento molto difficile per i nostri pubblici esercizi, diventa di primaria importanza creare nuove opportunità di sviluppo e lavorare in squadra.

La chiusura obbligatoria di ristoranti, trattorie, pizzerie e tavole calde, dettata dal DL e ultimo DPCM, per evitare assembramenti ed il diffondersi del contagio, sta creando difficoltà. Non solo alla categoria già duramente colpita, ma anche seri problemi di salute agli oltre 20.000 lavoratori delle aziende artigiane Padovane. Lavoratori che operano lontano dalla propria abitazione e non possono rientrare per il pranzo, limitando la pausa pranzo al consumo di panini o piatti freddi. Continua a leggere

Novità sull’attivazione delle mense aziendali per pubblici esercizi

Come già comunicato i pubblici esercizi in provincia di Padova, previa verifica dei codici ATECO e relative comunicazioni in tema di attività produttive,  possono attivare il servizio di “Mensa Aziendale” .

Gli esercizi che vogliano attivare tale servizio devono:

  • disporre dei requisiti tecnico amministrativi necessari
  • attivare un contratto di mensa aziendale esclusivamente per i dipendenti delle aziende (ad esempio no per singole p.iva) che, ricordiamo, vanno elencati preventivamente nel contratto stesso
  • rispettare le norme igenico-sanitarie
  • rispettare i protocolli e linee guida diretti a prevenire o contenere il contagio

In attesa di ulteriori chiarimenti, siamo a disposizione di quanti volessero approfondimenti.
Per informazioni tel. 049 8698611

APPELLO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA BUI E DEL PRESIDENTE ROSSI

“Per un efficace intervento a favore delle imprese colpite dal covid bisogna PASSARE DAI RISTORI AI RIMBORSI”

“Per le imprese all’estremo si passi da insufficienti ristori ai RIMBORSI: si devono superare gli interventi in bonus in base ai codici ateco e RIMBORSARE QUANTO EFFETTIVAMENTE PERSO DALLE IMPRESE NEGLI ULTIMI 10 MESI DEL 2020.
IL GOVERNO DEVE RIMBORSARE IN PERCENTUALE I MINORI RICAVI TRA I VOLUMI D’AFFARI 2019 E 2020. SOLO COSI’ AVREMO LA POSSIBILITA’ DI RILANCIARE LE NOSTRE PICCOLE IMPRESE.

Padova li 13 gennaio 2021
Nel Veneto e nella nostra provincia la situazione sanitaria ha raggiunto livelli di massima allerta. Sempre più a rischio è la salute e la stessa vita di nostri concittadini.
Sempre più evidente è la necessità di rispettare totalmente le regole per contenere la diffusione del virus, evitando contatti rispettando le distanze usando le mascherine e disinfettando le mani. La chiusura di esercizi pubblici, le limitazioni alle aperture dei negozi, dei centri commerciali dei mercati, il divieto di organizzare fiere eventi convegni ecc. se da un lato si tratta di provvedimenti obbligatori per evitare occasioni di assembramento e quindi di diffusione dei contagi, dall’altro ha messo in ginocchio la rete diffusa delle imprese che oltre a garantire i servizi alle persone e la distribuzione delle merci garantiscono anche la vivibilità delle nostre città. Continua a leggere

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO CENTRI STORICI A PADOVA

Scadrà giovedì 14 gennaio 2021  la richiesta di contributo a Fondo perduto per le attività economiche del Centro Storico di Padova.

A CHI SPETTA
Hanno diritto ad ottenere il contributo le imprese in possesso di questi due requisiti:
1) commercianti, esercenti e imprese che ‘svolgono la loro attività’ nelle aree dei centri storici riconosciuti a norma dell’art.59 del D.L. 14 agosto 20.
Nel Veneto le città che hanno queste caratteristiche sono: PADOVA – VENEZIA -VERONA
I centri storici sono individuati dai piani urbanistici dei comuni e indicati come ZONA A o equipollenti. A titolo di esempio nella città di Padova l’individuazione della zona A corrisponde a grandi linee all’area all’interno delle mura trecentesche e interessa anche l’area del Prato della Valle. Il Bonus può essere richiesto quindi da tutti coloro che svolgono anche se per un solo giorno alla settimana o in base a contratti , la propria attività in queste aree. E’ il caso ad esempio di coloro che svolgono attività di trasporto pubblico non di linea (NCC ecc.) o per gli operatori del mercato di Prato della Valle e/o Piazza dei signori ma anche Fiera di Natale nel centro storico.
2) che abbiano una perdita di fatturato e dei corrispettivi riferito al mese di giugno 2020, superiore ad un terzo rispetto al mese di giugno del 2019. Per coloro che operano in più unità locali (ad esempio negozi nel centro storico ed in altre città, operatori del mercato titolare di concessione di uno o due giorni la settimana, NCC con contratti occasionali e simili) il confronto va fatto solo sui corrispettivi e fatturato relativo all’attività svolta nel centro storico). Continua a leggere

Crisi Covid: un imprenditore su due vede nero anche il 2021

Nicola Rossi : una crisi che si trascinerà ancora per mesi per le imprese del commercio e dei servizi alla persona.
6% delle imprese del settore pensano di chiudere i battenti entro l’anno. Imprese lasciate nella totale incertezza. Servono interventi immediati a ristoro delle perdite (sulle effettive perdite e non sui codici Ateco). Subito via a strategie anche territoriali per rilanciare l’economia e le imprese. Continua a leggere

Extralberghiero – come districarsi tra le norme tributarie

Extralberghiero – come districarsi tra le norme tributarie
Si parlerà di IRPEF – CEDOLARE SECCA  – WBE ALLOGGIATI – IMPOSTA SOGGIORNO – ISTAT –  IMU – TARI

con il consulente Pietro Verde
ISCRIVITI QUI 

Coinvolgi il tuo pubblico in 5 mosse!

Coinvolgi il tuo pubblico in 5 mosse!
Come puoi conquistare l’attenzione e l’entusiasmo della clientela?

GIOVEDI’ 17 DICEMBRE ore 20.30 a cura di Giulia Callegaro, psicologa e formatrice.

Tra psicologia delle relazioni e storytelling, andiamo alla scoperta di concetti e strumenti che ci permetteranno di coinvolgere le persone e meritare la loro fiducia.
Continua a leggere

Nuove frontiere per i lavoratori dipendenti e cosa cambia con lo smart working

Due incontri in diretta facebook con la responsabile Confesercenti Area Lavoro dott.ssa Elena Cassaro e il Direttore dell’Ente Bilaterale Veneto dott. Marco Palazzo per parlare del mondo del lavoro, delle agevolazioni, novità,  la cassa integrazione, bilateralità, welfare aziendale e  smart working. Servizi per le imprese e per i dipendenti.

Lunedì 21 dicembre ore 10.00 “Imprese: il lavoro in tempo di COVID”
Mercoledì 23 dicembre ore 10.00 “Dipendente: lavorare in tempo di COVID”

andranno poi in onda due repliche il 28 e 30 dicembre

 

Seguiteci  fb/@confesercenti

SOSTENIAMO I COMMERCIANTI E GLI ESERCENTI DEL TERRITORIO CON DUE NUOVE INIZIATIVE

Secondo i dati della Confesercenti Nazionale, il debole recupero delle vendite che si era visto durante i mesi estivi è andato in fumo con la seconda ondata del virus ed il ritorno alle misure di contenimento. E dopo il calo del 1,8% delle vendite già subito a settembre, anche ad ottobre i negozi registrano una performance negativa, con un arretramento del 3,2%. Tra i più colpiti il comparto dell’abbigliamento e delle calzature, che si avvia a perdere nell’anno un terzo delle vendite.
Nuovo balzo in avanti, invece, del commercio elettronico: +54.6% che supera l’incremento di maggio e giugno e stabilisce il record di crescita; mentre resiste la Grande distribuzione non alimentare che comunque fa registrare un +1.4%.
Uno scenario allarmante e destinato purtroppo a peggiorare ulteriormente per Natale. Continua a leggere

Instagram: come creare una vetrina on-line per il tuo negozio

Instagram è diventato uno dei più importante social network per promuovere il tuo negozio e i tuoi prodotti. Sai come usarlo correttamente?

Sai come creare una vetrina che possa attrarre possibili clienti? Continua a leggere